Articolo 7: Consiglio direttivo

1. Il Consiglio direttivo è anche detto “Concistoro”, ed è l’organo di governo della CPI.
2. È costituito da 7 soci eletti direttamente dall’Assemblea in base al regolamento congressuale emanato dal Consiglio direttivo.
3. I membri del Consiglio direttivo vengono indicati con l’appellativo di “Scardinali”.
4. I soci eletti restano in carica due anni.
5. In caso di morte, dimissioni o decadenza da socio, il membro sarà sostituito dal primo dei non eletti, che rimarrà in carica fino alla scadenza del mandato.
6. Nel caso non ci fossero sostituti disponibili, il Consiglio direttivo rimane in carica con i membri rimanenti fino ad un minimo cinque. Sotto tale numero il Consiglio direttivo si considera decaduto ed il Presidente provvede a convocare una nuova Assemblea per il rinnovo contestuale dei membri del Consiglio direttivo e del Collegio dei probiviri.
7. I membri del Collegio dei probiviri non possono far parte del Consiglio direttivo, essendo le due cariche mutuamente incompatibili.
8. Il Consiglio direttivo può essere convocato dal Presidente o da un terzo dei suoi membri.
9. Per agevolare il proprio compito, il Consiglio direttivo può discutere e deliberare anche con il supporto di ausili telematici.
10. Le deliberazioni del Consiglio direttivo sono valide se prese a maggioranza semplice dei componenti.
11. Il Consiglio direttivo:
  • a. pone in essere le deliberazioni dell’Assemblea;
  • b. redige il regolamento interno dell’associazione;
  • c. elegge al proprio interno il presidente e il tesoriere;
  • d. nomina il Pappa o Pastefice massimo;
  • e. provvede all’assegnazione di tutti gli incarichi operativi;
  • f. delibera le attività nazionali e le prese di posizione ufficiali;
  • g. si occupa dell’amministrazione e delle necessità primarie per il funzionamento della CPI;
  • h. si adopera per il perseguimento degli scopi della CPI;
  • i. indice di norma l’Assemblea, predisponendone il regolamento assembleare e provvedendo a sottoporre alla sua attenzione le questioni di particolare importanza.