Perché i Pirati?

Il Pirata Pastafariano è un esploratore libero, democratico, che si prende cura dei colleghi più sfortunati per quanto gli è possibile, non lasciandoli mai indietro. E’ un individuo che rispetta tute le diversità che incontra senza giudicarle a prescindere, a meno che queste non siano ostili con lui / vogliano limitargli sua vita senza motivo. E’ un Robin Hood moderno che porta sempre con se la benda per ricordarci che abbiamo sempre un occhio chiuso rispetto al mondo che vediamo, anche se abbiamo entrambi gli occhi aperti e funzionanti, perché nessuno di noi è perfetto e tutti abbiamo sempre bisogno di un opinione in più, qualunque essa sia.

Alcune cose poco conosciute dei pirati storici è che rispettavano ed integravano in pace nello stesso equipaggio gente di qualunque religione e ceto, sesso o preferenza sessuale, che non discriminavano nessuno, dividevano il bottino in parti uguali e compensavano chi si era reso inabile per cause di servizio o salute, tenendo di conto l’esperienza degli anziani e non emarginandoli.

Permettevano matrimoni di gente fra lo stesso sesso e nei lunghi periodi di inattività leggevano i numerosi libri delle loro biblioteche, possedendo una cultura sopra la media.

Ovviamente fra di loro, come fra tutte le popolazioni umane, vi erano delle mele marce, criminali sanguinari e sadici. Ma non sono questi i pirati a cui guardano i Pastafariani. I pirati pastafariani sono quelli con cui ogni bambino vorrebbe giocare e con cui si identifica.