Entra a far parte del Registro dei Pastafariani d’Italia!

Iscrivendoti al Registro potrai ufficializzare la tua Fede nel Prodigioso Spaghetto Volante e non solo! La Chiesa Pastafariana Italiana sta raccogliendo adesioni per dimostrare allo Stato che il popolo pastafariano è abbondante e che il nostro Sugoso Culto deve essere riconosciuto ufficialmente!

Per fare domanda di iscrizione, innanzitutto leggiti l’INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DATI


Chi è il Titolare del trattamento e come può essere contattato? [ESPANDI]
Ente morale di culto Chiesa Pastafariana Italiana (CPI) // Viale Giuseppe Mazzini n. 82/8 – Bologna // e-mail: segreteria@chiesapastafariana.it // PEC: documenti@pec.chiesapastafarianaitaliana.it // sito web: https://chiesapastafariana.it // Il Titolare ha designato anche un Responsabile della protezione dei dati contattabile presso l’indirizzo e-mail: stefano@gdpready.it o funzione dedicata del sito.

Quali dati sono trattati e per quali finalità? [ESPANDI]

1.Eventuale richiesta di contatto o richiesta informazioni 

Dati: informazioni di contatto

Base legale: Legittimo interesse (Richiesta interessato)

Periodo conservazione dati: 12 mesi

2.Iscrizione alla newsletter 

Dati: contatto e-mail

Base legale: consenso (art. 6.1 lett. a) GDPR)

Periodo conservazione dati: Durata iscrizione | opt-out esercitabile inserito in ogni comunicazione

3.Iscrizione nel Registro dei fedeli 

Dati: informazioni anagrafiche, informazioni di contatto, convinzioni religiose

Base legale: legittime attività di un’associazione o altro organismo senza scopo di lucro che persegua finalità filosofiche e religiose (art. 9.2 lett. d) GDPR)

Periodo conservazione dati: vita dell’Ente, salvo richiesta esplicita di cancellazione

4.Tenuta dei Registri dei Rituali e delle Cerimonie della CPI 

Dati: informazioni anagrafiche, informazioni di contatto, convinzioni religiose

Base legale: legittime attività di un’associazione o altro organismo senza scopo di lucro che persegua finalità filosofiche e religiose (art. 9.2 lett. d) GDPR)

Periodo conservazione dati: vita dell’Ente, salvo richiesta esplicita di cancellazione

5.Comunicazioni istituzionali della CPI 

Dati: contatto e-mail, convinzioni religiose (indirettamente)

Base legale: legittime attività di un’associazione o altro organismo senza scopo di lucro che persegua finalità filosofiche e religiose (art. 9.2 lett. d) GDPR)

Periodo conservazione dati: Durata iscrizione

6.Pubblicazione del nome e cognome del Fedele pastafariano 

Dati: nome, cognome, provincia e città di riferimento, convinzioni religiose (indirettamente) Base legale: consenso esplicito (art. 9.1 lett. a) GDPR)

Periodo conservazione dati: fino a revoca del consenso

7.Attività amministrativo-contabili e organizzative 

Dati: informazioni anagrafiche, informazioni di contatto, convinzioni religiose

Base legale: legittime attività di un’associazione o altro organismo senza scopo di lucro che persegua finalità filosofiche e religiose (art. 9.2 lett. d) GDPR)

Periodo conservazione dati: 10 anni (art. 2220 c.c.)

8.Gestione fiscale 

Dati: scritture contabili, convinzioni religiose (indirettamente)

Base legale: adempimento obblighi tributari (art. 9.2 lett. g) GDPR)

Periodo conservazione dati: 10 anni (art. 2220 c.c.)

Il conferimento dati è obbligatorio? [ESPANDI]

Il conferimento dei dati è generalmente obbligatorio per l’iscrizione alla CPI e la partecipazione a tutte le attività collegate. In caso di mancato conferimento o conferimento di dati inesatti, incompleti o errati non sarà possibile l’iscrizione al Registro dei fedeli e la partecipazione alle attività dell’ente morale di culto.

Chi sono i destinatari dei dati personali? [ESPANDI]

I dati personali dei fedeli della CPI potranno essere condivisi con soggetti che:

– erogano servizi funzionali alle attività istituzionali della CPI (es. comunicazione, sito internet, etc.); – svolgono attività di fornitura e manutenzione dei sistemi informativi utilizzati dalla CPI, ivi inclusi fornitori di servizi internet (es. gestori piattaforme, ISP;

– forniscono attività di consulenza professionale e assistenza nell’adempimento degli obblighi di legge; i quali sono contrattualmente vincolati per garantire la protezione dei dati personali degli interessati coinvolti.

Per la fruizione di determinati servizi informatici i dati personali potranno essere trasferiti in Paesi extra UE nei limiti previsti dall’art. 44 GDPR, e nello specifico nei Paesi per cui sussiste una decisione di adeguatezza della Commissione UE ai sensi dell’art. 45 GDPR o altrimenti previa contrattualizzazione di garanzie adeguate quali le clausole tipo ai sensi dell’art. 46 GDPR.

Qualora si fornisca il consenso esplicito alla pubblicazione del nome e cognome, i dati potranno essere diffusi mediante pubblicazione tramite sito web.

Diritti dell’interessato [ESPANDI]

Contattando il Titolare del trattamento e formulando una richiesta scritta, l’interessato può esercitare i seguenti diritti:

– Accesso (art. 15 GDPR): ricevere conferma sull’attività di trattamento in corso sui propri dati personali, l’accesso ai dati e le informazioni rilevanti su tale attività svolta.

– Rettifica (art. 16 GDPR): ottenere la rettifica dei dati inesatti o l’integrazione di dati incompleti che lo riguardano.

– Cancellazione (art. 17 GDPR): ottenere la cancellazione dei dati che lo riguardano in caso ci siano i presupposti di cui all’art. 17.1 GDPR (ad es. se non sono più necessari al trattamento e non esiste un obbligo di conservazione di tali dati).

– Limitazione di trattamento (art. 18 GDPR): ottenere la limitazione del trattamento dei dati che lo riguardano in caso ci siano i presupposti di cui all’art. 18.1 GDPR, per cui i dati saranno solo conservati dal titolare e trattati per alcuni casi specifici.

– Portabilità dei dati (art. 20 GDPR): ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano forniti a un titolare del trattamento e ha il diritto di trasmettere tali dati a un altro titolare del trattamento senza impedimenti da parte del titolare del trattamento cui li ha forniti qualora il trattamento sia effettuato con mezzi automatizzati e sia basato o sul consenso o sull’esecuzione di un contratto.

– Opposizione al trattamento (art. 21 GDPR): opporsi al trattamento fondato sul legittimo interesse del titolare o su un interesse pubblico.

– Intervento nel processo decisionale automatizzato (art. 22 GDPR): ottenere l’intervento umano, esprimere la propria opinione e di contestare la decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato. – Revoca del consenso (art. 7 GDPR): revocare il consenso prestato in qualsiasi momento senza compromettere la liceità dei trattamenti già svolti prima della revoca.

È inoltre diritto dell’interessato presentare reclamo all’autorità di controllo, che per l’Italia è l’Autorità Garante per la protezione dei dati personali ( https://www.garanteprivacy.it/ ) qualora ritenga che i propri diritti siano stati violati.

Aggiornamenti dell’informativa [ESPANDI]

Il titolare si riserva di modificare l’informativa privacy, pubblicandone la versione più recente all’interno della sezione dedicata del sito web.


Hai letto tutto? Birraviglioso! Ora puoi accedere al modulo di compilazione della richiesta tramite il pulsante qui sotto! Non vediamo l’ora di darti il benvenuto a bordo!

Non appena riceveremo la tua richiesta ti contatteremo dall’indirizzo adesionichiesapastafariana@gmail.com